Nadia Terranova

16 maggio - Mater Gratiæ ore 18:30

Al fondo dei nostri fantasmi

La letteratura ha la possibilità di farci arrivare negli angoli più contraddittori della nostra esistenza, senza pretendere di indicare una soluzione ma portando sul campo di battaglia tutti i nostri lati più bui.


Nadia Terranova è nata a Messina nel 1978 e vive a Roma. Ha pubblicato cinque libri per ragazzi tra cui Bruno il bambino che imparò a volare (Orecchio acerbo, 2012, illustrazioni di Ofra Amit, premio Napoli, premio Laura Orvieto), dedicato alla vita dello scrittore ebreo polacco Bruno Schulz, e Le nuvole per terra (Einaudi Ragazzi, 2015), un racconto di formazione sentimentale per preadolescenti e genitori. Ha esordito nel romanzo nel 2015 con Gli anni al contrario, storia d'amore di due ragazzi tra il 1977 e il 1989, definito da Roberto Saviano uno dei libri del 2015 e vincitore dei premi Bagutta Opera Prima, Brancati, Fiesole, Grotte della Gurfa. Collabora con diverse riviste. È tradotta in Francia, Spagna, Messico, Polonia e Lituania. Addio fantasmi (Einaudi ) è nella dozzina finalista al Premio Strega 2019