Michela Monferrini

18 maggio - Mater Gratiæ ore 19:30

Muro contro muro

Un muro è chiusura, confine da valicare, limite ostile; è l'ostacolo della nostra azione, l'irriducibile definizione di una diversità. E tuttavia, un muro può anche diventare lo spazio su cui si manifesta l'aspirazione a essere, il permesso di sognare, la ribellione a un sistema; può saper accogliere le nostre preghiere, i nostri desideri, talvolta persino la nostra disperazione.


Michela Monferrini è nata nel 1986 a Roma, dove risiede. È stata finalista ai premi Subway – Poesia 2005, Campiello Giovani 2008 e Calvino 2012. Ha curato Quasi un racconto (Edilet 2009), La letteratura è un cortile di Walter Mauro (2011) e Cercando Tabucchi (Postcart Edizioni 2016, con Paolo Di Paolo); è autrice di Conosco un altro mare. La Napoli e il Golfo di Raffaele La Capria (Perrone 2012), Chiamami anche se è notte (2014) e L’altra notte ha tremato Google Maps (2016),Muri Maestri (La nave di Teseo 2018). Scrive per le pagine culturali de “Gli Altri”.