Esaurito

Ginevra Lamberti - “Sono il tristo mietitore”. Raccontare la morte durante una pandemia.

5,00

Categoria

In una società caratterizzata dalla rincorsa alla crescita perpetua – delle quotazioni di mercato così come dell’aspettativa di vita – l’irruzione di una pandemia globale ha tolto la maschera alla nostra paura più grande. La morte è forse l’ultimo tabù e la sua negazione un generatore di nevrosi. Eppure è anche il più collettivo dei temi e, in quanto tale, offre una grande opportunità di condivisione profonda e consapevole. Dopo i reportage narrativi e le pagine culturali di Domani in cui ha scritto che sopravvivere non basta, e che per celebrare la vita è necessario parlare di morte, Ginevra Lamberti traccia un percorso di persone e personaggi, quotidianità e libri, ognuno alle prese con la finitezza dell’essere.

Biografia

Ginevra Lamberti è nata nel 1985 e vive tra il Veneto e Roma. Dopo La questione più che altro (nottetempo, 2015) con Marsilio ha pubblicato Perché comincio dalla fine (2019, premio Mondello 2020) e Tutti dormono nella valle (2022). I suoi romanzi e racconti sono tradotti in Germania, Francia, Regno Unito, Cina e Brasile. Scrive per Domani.

Seminario Vescovile

X
0
    0
    Carrello
    Carrello VuotoRitorna al negozio