5-7 MAGGIO

Circolo dei Lettori

Vittorio Continelli

Corso di rassegnazione - Come lasciare i propri sogni nel cassetto


Il laboratorio, un po’ teatrale e un po’ letterario, mira a concepire una breve guida contenente le istruzioni utili per vivere (forse bene) nella rassegnazione.
Dopo aver lasciato il proprio sogno irrealizzabile nel cassetto – proviamo a dirci la verità una volta tanto! – i partecipanti si impegneranno nel produrre il Vademecum della rassegnazione: regole utili a rassegnarsi e a liberarsi delle speranze false che ingombrano la vita senza troppi pensieri.
L’atto finale di questa presa di coscienza consisterà nel declamare, recitare, leggere, interpretare, massacrare pubblicamente le regole stilate durante i giorni del Festival.
Non si tratta di disimparare a sognare, piuttosto di liberarsi dei sogni inutili, di farla finita con figure raccapriccianti come i motivatori, di smettere di abusare della parola  resilienza, di abbandonare le speranze vane e di non confidare nelle preghiere al vento. La speranza è un trucco, la speranza non esiste, rassegnarsi a questa idea semplifica ogni cosa. Forse.
Rassegnare –  dal Lat. RESIGNARE inserta la particella AD (re-AD-signare): togliere i sigilli, siogliere, liberare.